Ultime News

Scaccianoce: "Il settore giovanile potrebbe ripartire. Scalpitiamo".

Il direttore del settore giovanile a "Gazzetta Rossazzurra"

13.02.2021

Le notizie che riguardano la ripresa dei campionati dilettantistici, hanno fatto balzare dalla sedia Mario Scaccianoce, Direttore del settore giovanile del Paternò Calcio, che ha già messo tutti in preallarme, dirigenti, staff e giovani calciatori. 
In questo momento c’è molto clamore intorno alla Lega Nazionale Dilettanti e su ciò che potrebbe accadere dal prossimo 5 marzo, data in cui scadrà l’ultimo DPCM. 
Si è parlato principalmente del campionato di Eccellenza, ma anche di Promozione, Calcio a 5 fino alla Serie D e di settore giovanile. “Vi è uno spiraglio – spiega Scaccianoce – noi ovviamente qualunque sia la decisione da parte degli organi competenti ci faremo trovare pronti. I nostri ragazzi scalpitano”. La ripartenza prevede il rispetto del protocollo sanitario, con ogni squadra che dovrà ottemperare ai tamponi settimanali, così come la prima squadra del Paternò del presidente Ivan Mazzamuto. “Crediamo che la salute e la salvaguardia dei nostri ragazzi venga prima di ogni di cosa – ribadisce il direttore –, è chiaro che niente sarà più come prima, ma sarà importante ricominciare per il bene di tutti”. Al momento, l’idea sarebbe quella di completare i gironi di andata e poi concludere la stagione con i play off e play out. “La nostra squadra Juniores accederà ai play off, i nostri Allievi ripartiranno dal primo posto, mentre i Giovanissimi che prima dello stop erano in netta ripresa, potranno finalmente conquistare la meritata salvezza – commenta il vulcanico Scaccianoce -, insomma, tutti noi ci sentiamo come dei leoni in gabbia. Tutti ci auguriamo di poter tornare il prima possibile alla nostra quotidianità. Non parliamo poi dei ragazzi che stanno vivendo momenti assai difficili, senza scuola e senza calcio, senza poter esprimere la loro voglia di vivere”. Una pandemia che per forza di cose ha interrotto lo straordinario progetto di crescita del settore giovanile del Paternò Calcio, già fiore all’occhiello di un territorio ricco di giovani calciatori che non vedono l’ora di difendere i colori della squadra della propria città. “La storia – conclude il direttore Mario Scaccianoce – ci insegna che Paternò è stata sempre una piazza di grande cultura calcistica, fucina di nuove leve e di talenti che hanno saputo far parlare di se. Come sempre daremo il massimo per ciò che rappresenta il nostro club”.

Luca Savasta: "Domenica in campo con determinazione e cattiveria"
Catalano: "Gelbison? Domani per noi sarà partita fondamentale".